cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 05:57
Temi caldi

Edilizia: Ance Sardegna a Giunta, risolvere emergenza costruzioni prima dell'estate

31 marzo 2014 | 19.00
LETTURA: 1 minuti

Cagliari , 31 mar. (Adnkronos) - "Affrontare le emergenze dell'industria delle costruzioni ed emanare i provvedimenti più urgenti entro la prossima primavera estate". Sono queste le richieste dell'Ance Sardegna agli assessori all'Urbanistica e ai Lavori Pubblici della Sardegna. Scaturiti nei primi incontri interlocutori tenutisi stamani tra una delegazione dei costruttori e i due assessori regionali all'Urbanistica, Cristiano Erriu, e ai Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda.

I ritardi nei pagamenti della pubblica amministrazione, l'edilizia scolastica, il dissesto idrogeologico, la riqualificazione delle città, la semplificazione burocratico - amministrativa e l'esigenza, non più rinviabile di una nuova legge urbanistica, i temi centrali che corrispondono alle emergenze dell'industria delle costruzioni, sono stati i temi affrontati nelle due distinte riunioni.

Soddisfatto il presidente dell'Ance Sardegna Maurizio de Pascale per l'approccio costruttivo di entrambi gli incontri che vanno nella direzione di una stretta collaborazione con la rinnovata classe politica. "Abbiamo cercato una rassicurazione sui tempi di attuazione per fare ciò che più serve in campo urbanistico, infrastrutturale e dell'edilizia - sottolinea il presidente de Pascale - e abbiamo chiesto di emanare i provvedimenti più urgenti entro la primavera estate". Condivisa l'idea che per favorire una ripartenza del mercato delle costruzioni e dell'economia della Sardegna occorra remare tutti in una stessa direzione e favorire una "rete" tra stakeholder di istituzioni e di imprese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza