cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 20:54
Temi caldi

Gsk: nuovi investimenti per 130 mln sterline in Africa (3)

31 marzo 2014 | 18.20
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos Salute) - L'Open Lab sosterrà direttamente la formazione dei ricercatori africani che parteciperanno al portfolio di progetti, accrescendo le competenze locali e "creando una nuova generazione di esperti africani sulle malattie non trasmissibili capace di instillare una vena profonda di pensiero africano" all'interno della stessa organizzazione di R&S di Gsk. Nei prossimi cinque anni l'azienda guarderà alle partnership con diversi Paesi africani per sviluppare competenze locali nella produzione di farmaci.

Per questo Gsk investirà fino a 100 milioni di sterline per allargare le proprie capacità produttive attuali in Nigeria e Kenya e costruirà fino a cinque nuovi stabilimenti in Africa. L'azienda sta attualmente analizzando possibili aree in diversi Paesi tra cui il Ruanda, il Ghana e l'Etiopia: i siti selezionati verranno annunciati a tempo debito e sottoposti all’accordo con il governo. Le nuove strutture verranno costruite secondo gli standard di Good Manufacturing Practices (Gmp) e produrranno localmente farmaci di estrema rilevanza come antibiotici, medicinali per le affezioni delle vie respiratorie e farmaci per il trattamento dell’infezione da virus Hiv, per conto di ViiV Healthcare.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza