cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 02:31
Temi caldi

Gsk: nuovi investimenti per 130 mln sterline in Africa

31 marzo 2014 | 18.16
LETTURA: 1 minuti

Primo Open Lab di Ricerca & Sviluppo, migliorare accesso e produzione farmaci

Roma, 31 mar. (Adnkronos Salute) - Nuovi investimenti nell'Africa sub-sahariana per Gsk. Il colosso del farmaco farà investimenti mirati fino a 130 milioni di sterline nei prossimi cinque anni in Africa, creando almeno 500 posti di lavoro qualificati e contribuendo quindi allo sviluppo delle capacità e delle competenze locali. Questo programma avrà come base le attuali attività in Africa sub-sahariana, che attualmente impiegano circa 1.500 persone in più di 40 Paesi, compresi i tre siti produttivi in Kenya, Nigeria e Sud Africa.

Parlando al quinto Business Forum Europa-Africa a Bruxelles, il Ceo di Gsk, Sir Andrew Witty, ha delineato la volontà dell'azienda di sviluppare un partenariato con i governi dei Paesi africani, mirato a stimolare un maggior numero di ricerche sulle malattie croniche, ad aumentare la capacità di fornire localmente farmaci e rendere più robusta l’infrastruttura sanitaria. "Oggi presentiamo i prossimi passi per affrontare il doppio impatto delle malattie infettive e delle patologie non trasmissibili in Africa - ha detto Witty - e per aiutare a costruire il futuro del settore sanitario nella regione. Abbiamo l'opportunità unica di rendere disponibile un significativo valore sociale ed economico per tutti coloro che fanno parte della comunità utilizzando la nostra conoscenza scientifica e quanto abbiamo realizzato su scala internazionale per sviluppare farmaci innovativi e renderli disponibili nel mondo".

"Pur mantenendo la nostra massima focalizzazione su come possiamo sostenere lo sviluppo oltre il 2015, ora è il momento per il business di giocare un ruolo maggiormente attivo per contribuire a un futuro più prospero in Africa, investendo in infrastrutture, costruendo conoscenze e competenze per liberare potenziale umano e creare posti di lavoro. Il nostro obiettivo a lungo termine - ha evidenziato - è di mettere l’Africa stessa in condizione di scoprire, sviluppare e produrre i farmaci di cui ha bisogno". Gsk investirà 25 milioni di sterline per creare in Africa il primo Open Lab di Ricerca & Sviluppo (R&S) al mondo per le malattie non trasmissibili. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza