cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 02:31
Temi caldi

Made in Italy: al via programma tutela aceto balsamico Modena

31 marzo 2014 | 19.49
LETTURA: 1 minuti

Modena, 31 mar. (Adnkronos/Labitalia) - Chiarezza per il consumatore e diplomazia per tutelare il prodotto aceto balsamico di Modena. E' quanto emerso dall'incontro di oggi in cui è stato presentato il programma di tutela del Consorzio aceto balsamico di Modena. "Il Consorzio, da semplice associazione di produttori -spiega il direttore del Consorzio di tutela aceto balsamico di Modena Igp, Federico Desimoni- assume oggi il ruolo di Consorzio di tutela e, con il riconoscimento ministeriale, assume ulteriori doveri istituzionali legati a tutela generale, promozione, valorizzazione e cura generale degli interessi ma anche compiti specifici legati alla salvaguardia del prodotto, vigilanza, abusi e usi impropri della denominazione".

"I consorzi nascono proprio -sostiene- per evitare che si creino queste distorsioni sul mercato, quindi dobbiamo lavorare su pulizia del mercato e corretto utilizzo dell'igp. Inoltre, con il nostro organismo di controllo (csqa) stiamo progettando integrazioni al piano di controllo che permetteranno di incrementare il controllo sulle materie prime".

"Inoltre, abbiamo già diffuso una nota una informativa dettagliata -aggiunge il direttore Desimoni- circa le situazioni di irregolarità relative all'utilizzo di determinate denominazioni di vendita per prodotti comparabili al nostro. Siamo ora nella fase di transazione, in cui cercheremo di raggiungere degli accordi con tutti i soggetti che saranno disponibili a dialogare al fine di regolarizzare le proprie posizioni. Pur mantenendo la necessaria fermezza, pensiamo sia anche necessario affrontare tali situazioni con gradualità e flessibilità". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza