cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 07:01
Temi caldi

Pa: stipendi fermi per 3,3 mln statali, squilibri organizzativi/Adnkronos

31 marzo 2014 | 16.20
LETTURA: 1 minuti

Aran, piu' sostegno a formazione, esodi, prepensionamenti e mobilita'

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - Retribuzioni sostanzialmente ferme e squilibri organizzativi, legati anche a carenza di competenze professionali. E' la fotografia del pubblico impiego scattata dall'Aran, nel Rapporto semestrale sulle retribuzioni aggiornate a 2012, che suggerisce più sostegno a formazione, incentivazione degli esodi, prepensionamenti e mobilità.

Gli stipendi dei dipendenti pubblici, un esercito di oltre 3,3 milioni, secondo gli ultimi dati del conto annuale della Ragioneria Generale dello Stato, sono fermi: c'è una "sostanziale staticità delle retribuzioni su tutti i settori della Pubblica amministrazione". Un andamento dovuto, rileva l'Aran, "alle misure di sospensione della contrattazione nazionale e di congelamento delle retribuzioni, introdotte dal 2010 e vigenti anche per l’anno 2014".

Inoltre, nella macchina della pubblica amministrazione si pone sempre di più un problema di "capitale umano" sia per evidenti "squilibri a livello organizzativo" sia per "gap di competenze professionali" per colmare i quali servirebbero "investimenti più sostenuti in politiche formative e di sviluppo delle risorse umane, interventi di riqualificazione, nonché la previsione di misure per incentivare l’esodo o per accompagnare verso il pensionamento". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza