cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 16:13
Temi caldi

Turismo: Franceschini, presto in Cdm misure per riorganizzazione

31 marzo 2014 | 13.10
LETTURA: 1 minuti

Ridisegnare completamente funzioni Enit, favorire ricettivita'

Roma, 31 mar. - (Adnkronos) - Presto il Consiglio dei ministri affrontera' la questione della riorganizzazione del turismo, settore fondamentale per la competitivita' del Paese. Lo ha detto, intervenendo alla presentazione del rapporto 2014 di 'Italiadecide', dedicato proprio al turismo, il ministro per il Beni culturali Dario Franceschini, che ha detto di sentirsi "alla guida del ministro economico piu' importante del Paese".

"Abbiamo bellezza, qualita', cultura. Su questo dobbiamo puntare e investire -ha aggiunto- per poterci giocare al meglio la partita della competizione globale. L'Italia, negli anni, ha perso posizioni in questo settore ma rimaniamo i primi in termini di desiderio come meta turistica. Per trascuratezza politica bipartisan le politiche della cultura e del turismo sono sempre state relegate in un ruolo accessorio e il ministro ne e' sempre stato una vittima".

E' sicuramente necessario, ha sottolineato Franceschini, "ridisegnare completamente le funzioni dell'Enit, l'agenzia nazionale del turismo, un modello superato da vent'anni. L'Enit va rafforzato, portandovi dentro le Regioni e lavorando sulla digitalizzazione. Ormai l'80% del turismo si muove online". Tra le altre azioni all'orizzonte, un investimento sulla formazione dei giovani, la creazione di nuova imprenditoria, misure tese a favorire le imprese turistiche ricettive e la fruibilita' del territorio. "Tutti temi che affronteremo presto in Consiglio dei ministri. Inoltre il titolo V ha creato molti problemi al settore: tante Regioni hanno budget superiori a quello dello Stato. In attesa del nuovo titolo V bisogna riorganizzare le competenze, il turismo non puo' piu' aspettare. Bisogna farne una grande battaglia nazionale", ha concluso il ministro

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza