cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 12:06
Temi caldi

Turismo: Italia solo quinta tra le mete mondiali (2)

31 marzo 2014 | 11.05
LETTURA: 1 minuti

Aumentano B&B a scapito degli alberghi, +60% in 9 anni

Offerta non adeguata per qualità e innovazione di servizi e prodotti

(Adnkronos) - Con l’ingresso di nuovi rilevanti attori nel mercato del turismo internazionale (in particolare la Cina e la Turchia), il ridimensionamento delle quote dei paesi 'incumbent' è, almeno in parte, un fenomeno fisiologico. Ma il peggiore andamento dell’Italia in termini di introiti turistici parrebbe dovuto principalmente ad aspetti come la qualità dei servizi, la dotazione infrastrutturale, la sicurezza, l'accessibilità, le politiche settoriali, l'innovazione dei prodotti turistici, ecc. non legati all’andamento complessivo dei prezzi.

Dal Rapporto di 'Italiadecide' si evince anche che nel 2012, oltre 130 milioni di persone hanno attraversato i confini italiani. Di queste, più del 60% erano stranieri e il 55% ha effettuato almeno un pernottamento fuori dal proprio paese di residenza. I turisti stranieri hanno speso in Italia oltre 32 miliardi di euro e gli italiani all’estero più di 20, generando così un saldo netto positivo nella bilancia turistica di 11,5 miliardi di euro. Secondo le stime 2013 del Wttc (World Travel & Tourism Council), il valore aggiunto dell’industria turistica in Italia è stato di 63,9 miliardi di euro, ovvero pari al 4% del Pil nazionale.

Prendendo in considerazione il valore aggiunto dell’intera economia turistica, cioè il settore allargato, questo valore arriva a 161 miliardi di euro che corrispondono al 10,2% del Pil. Le presenze turistiche in Italia si concentrano principalmente nella stagione estiva (giugno-agosto): in questi tre mesi si sono registrate il 53,4% delle presenze annuali. In rapporto al Pil il peso del turismo (misurato come somma delle spese turistiche dall’estero e di quelle domestiche) è diminuito dal 5,3% del 1998 al 4,9% nel 2008, dopo aver raggiunto un picco del 5,5% nel 2000 per effetto del Giubileo. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza