cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 07:15
Temi caldi

Coree: Seul, manovre di Pyongyang una provocazione calcolata

31 marzo 2014 | 16.22
LETTURA: 1 minuti

Seul, 31 mar. (Adnkronos/Dpa)- Le esercitazioni condotte oggi dalle forze della Corea del Nord lunga la linea di confine marittima con il Sud, che hanno provocato la reazione dei militari di Seul, sono state una "provocazione calcolata". E' quanto ha affermato il ministero della Difesa di Seul, sottolineando che possono essere state anche tese a testare la capacità di reazione di Seul ad un eventuale attacco. Secondo il ministero infatti l'artiglieria delle forze di Pyongyang ha esploso circa 100 colpi oltre il limite che divide le acque contese tra le due Coree. in risposta le forze sudcoreane hanno esploso 300 colpi di artiglieria e fatto alzare in volo i caccia F15.

"Se la Corea del Nord ha iniziato a sparare nei pressi delle coste sudcoreane per provocazione , noi reagiremo nel modo più forte", recita ancora il comunicato del ministero della Difesa. Le notizie dello scambio a fuoco tra le due Coree è arrivata poco dopo che i vertici militari di Seul hanno ricevuto un fax con cui Pyongyang notificava l'inizio delle esercitazioni. Non vi sono notizie di vittime o feriti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza