cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 12:33
Temi caldi

Svizzera: donna muore mentre pratica 'base jumping

31 marzo 2014 | 15.52
LETTURA: 1 minuti

3 le vittime per sport estremi durante il week end

Berna, 31 mar. (Adnkronos/Ats) - Ancora un incidente mortale di 'base jumping' nella valle svizzera di Lauterbrunnen, nell'Oberland bernese: a quanto si apprende oggi, una donna di 35 anni, cittadina elvetica, si è sfracellata ieri ai piedi della parete dalla cui sommità si era lanciata.

L'incidente è avvenuto poco prima delle 16 sulla famigerata Muerrenfluh (o Muerrenflue), la parete rocciosa tra il fondovalle e il terrazzo su cui sorge il villaggio di Muerren, già teatro di parecchie disgrazie simili. La donna si è lanciata dal trampolino naturale chiamato "Nose" seguendo i due uomini che l'accompagnavano. Per motivi non ancora chiariti si è trovata in difficoltà ed è finita con il paracadute aperto contro le rocce, per poi precipitare e finire ai piedi della parete.

Sabato un 33enne neozelandese e un 34enne francese sono morti a Luetschental, a pochi chilometri di distanza, nella valle di Grindelwald, dopo un lancio in tuta alare mal riuscito. Una terza persona è rimasta gravemente ferita. La valle di Lauterbrunnen con le sue pareti verticali è molto amata da chi pratica il base jumping, uno sport estremo che consiste nel lanciarsi nel vuoto da rilievi naturali, edifici o ponti, e atterrare con un paracadute. Ogni anno vi si registrano però incidenti mortali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza