cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 13:40
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - La cronaca

31 marzo 2014 | 12.50
LETTURA: 1 minuti

Roma. ''Vedo i fatti. La situazione in Calabria e' di massimo allarme, come e' accaduto gia' nel 2010: la 'ndrangheta e' pronta a colpire''. Lo dice all'Adnkronos il Procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, in merito al piano della 'ndrangheta di un attentato a uomini dello Stato e al sequestro di una vera e propria santabarbara fra Rizziconi e Gioia Tauro. ''Il sequestro di armi micidiali che e' stato effettuato -spiega Roberti- e' un gravissimo segnale di allarme, perche' dimostra la capacita' delle 'ndrine di riorganizzarsi nonostante i duri colpi subiti negli ultimi anni e di programmare attentati verosimilmente a danni di esponenti istituzionali, e in particolare di magistrati''.''E' necessario -rimarca il procuratore nazionale antimafia- un urgente approfondimento della questione anche a livello di Comitato nazionale di ordine e sicurezza, per verificare anche l'adeguatezza delle misure di tutela disposte per i magistrati calabresi''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza