cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 19:26
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - L'interno (10)

31 marzo 2014 | 12.47
LETTURA: 1 minuti

Roma. Nel suo messaggio al convegno a Montecitorio 'Internet e liberta' d'espressione', la presidente della Camera Laura Boldrini parte "da un riferimento assai preoccupato alla situazione della Turchia. Le recenti decisioni del premier Erdogan di bloccare prima Twitter e poi Youtube dicono che la libertà di espressione, in rete e non solo, è ancora una libertà fragile, anche in Paesi a noi molto vicini, e che la sua violazione non suscita a livello internazionale risposte sufficientemente ferme". "Serve che l’Unione Europea - sottolinea Boldrini - sia più esigente in queste materie con chi si candida ad entrare, e al contempo faccia crescere la sua attenzione anche verso le nazioni che sono già dentro i confini dell’Unione ma non mostrano verso queste libertà fondamentali lo stesso rispetto che meritano i parametri finanziari". "Dall’estero arriva però anche un’ottima notizia - rimarca la presidente - che credo tornerà nei vostri lavori di oggi. Mi riferisco alla decisione assunta pochi giorni fa dalla Camera dei Deputati del Brasile di approvare il 'Marco Civil', cioè una prima Carta dei diritti online per i cittadini. In essa affermazione principi fondamentali come il rispetto della libertà di espressione, la neutralità della rete, la protezione dei dati personali, l’inviolabilità della vita privata, la difesa della natura partecipativa di Internet, la promozione del diritto universale di accesso, l’adozione degli open data".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza