cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 12:48
Temi caldi

Notizie Flash: 3/a edizione - L'interno (5)

31 marzo 2014 | 19.06
LETTURA: 1 minuti

Roma. In testa e con distacco. Secondo il sondaggio Swg in vista delle Europee, il Pd di Matteo Renzi sarebbe accreditato al 35%, un boom rispetto al 25,4% delle politiche di un anno fà. A seguire al 21,1 per cento il Movimento 5 Stelle che sarebbe il secondo partito scavalcando Forza Italia al 18,8. Un crollo per gli azzurri che alle ultime europee del 2009 ottennero il 35,3 per cento dei consensi.Un sistema politico che si conferma tripartito. Oltre a Pd, M5S e Fi nessuna altra forza politica, infatti, raggiunge una percentuale a due cifre e solo la Lega con il 5% e la Lista Tsipras con il 4% supererebbero la soglia di sbarramento. Fuori dal Parlamento europeo tutti gli altri. Compreso anche Ncd, sebbene di un soffio, visto che si accredita al 3,8%.Sotto la soglia anche Fratelli d'Italia-An con il 3,1%, Scelta Civica con il 2,1%, l'Udc con l'1,3%, Idv con lo 0,9% e La Destra di Francesco Storace con lo 0,6. Tuttavia il dato più ecletante è quello dell'intenzione di voto: secondo Swg, ad oggi, sarebbe propenso a votare il 25 maggio appena un italiano su due con un'affluenza del 55 per cento. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza