cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 03:01
Temi caldi

Notizie Flash: 3/a edizione - Lo sport (3)

31 marzo 2014 | 19.13
LETTURA: 1 minuti

Milano. ''Per il Milan l’obiettivo è quello di ingaggiare giovani talenti prima che diventino top player e prima che il loro costo sia, per noi, difficile da sostenere''. Il vicepresidente Barbara Berlusconi parla così delle future strategie del club rossonero in un'intervista a FourFourTwo Italia. ''Aumentare i ricavi, poi, è una sfida per noi centrale -aggiunge-. Solo così potremmo autofinanziarci, migliorare le strutture e permetterci qualche top player in più. Una sfida che darà i primi risultati nel medio periodo, non prima di tre anni''.La Berlusconi si sofferma poi sui motivi della crisi del calcio italiano rispetto ad altre realtà: ''Si è sottovalutata la concorrenza europea che, stagione dopo stagione, ha guadagnato quote di mercato, sottraendo ai nostri club importanti porzioni di ricavi. Nel 2000, tre delle prime cinque società d'Europa per fatturato erano italiane. Oggi -dice- siamo molto più indietro. Il modello del calcio futuro è inevitabilmente un mix di successi sportivi e capacità di ottenere risultati commerciali, finanziari e manageriali''. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza