cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 14:35
Temi caldi

Governo: Brunetta, Renzi mago televendite accusa me di propaganda

31 marzo 2014 | 21.13
LETTURA: 1 minuti

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - "Fantastico, il mago delle televendite mi accusa di propaganda. Si tranquillizzi, è imbattibile". Lo afferma Renato Brunetta. "Apprendo dal presidente Renzi che tutte quelle slides fluorescenti prodotte in conferenza stampa il 12 marzo erano solo giochi ottici. La mia colpa è di averle prese sul serio, e di aver dimostrato che non c’è trippa per gatti, salvo deragliare dalla legge di bilancio e dalle normative europee", aggiunge.

"D’altronde, uno che ha dimostrato di non sapere che cosa sia un sostituto d’imposta, figuriamoci se ne capisce di fiscal compact, six pack, two pack, di art. 81 della Costituzione, di legge rafforzata. Più che preveggenza, gli ho dato retta, invece lui scherzava. Risponda pure con una battuta, ride bene chi ride ultimo. Evidentemente il presidente Renzi è nervoso, perché non ha più un partito, non ha più i gruppi parlamentari. Ha solo un governo senza alcuna legittimazione democratica, cerca di far miracoli, ma l'operazione non sempre gli riesce", sottolinea.

"Per parte nostra, noi vogliamo le riforme. Più di lui, con più serietà di lui. A partire da quella elettorale, che giace al Senato da quasi tre settimane, perché Renzi non sa come uscirne, tra impegni presi con Berlusconi e ricatti dei suoi compagni di maggioranza. Oggi cerca di cambiare gioco e di buttarla sul Senato, ma i 25-30 senatori democratici dissidenti non gli fanno dormire sonni tranquilli. #Matteostaisereno, questa volta te lo diciamo noi”, conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza