cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 21:21
Temi caldi

Riforme: Fi avverte Renzi, subito Italicum, varo in una settimana

31 marzo 2014 | 13.20
LETTURA: 1 minuti

Brunetta-Romani, scontro in Pd su Senato impone mettere l. elettorale al sicuro

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - ''O facciamo le riforme o non ha senso che gente come me sia al governo'', avverte Matteo Renzi alla vigilia del Consiglio de ministri, convocato questo pomeriggio a palazzo Chigi, per la presentazione del ddl costituzionale che conterra' l'abolizione del Senato e la riforma del titolo V. Le parole del premier alimentano i malumori all'interno della maggioranza. Oltre alle resistenze interne ai partiti che lo sostengono il leader del Pd dovra' fare i conti anche con l'opposizione, in particolare con Forza Italia che ribadisce il suo no al progetto renziano di riforma della 'Camera Alta' e chiede di procedere prima con l'approvazione definitiva dell'Italicum.

I capigruppi Renato Brunetta e Paolo Romani, puntano i piedi: ''In questo clima di preoccupanti convulsioni dentro il Partito democratico e tra presidente del Consiglio e presidente del Senato, occorre ribadire che la prima riforma da realizzare per mettere in sicurezza il funzionamento istituzionale è la riforma elettorale''. I due esponenti azzurri si richiamano al patto siglato con Silvio Berlusconi sul nuovo sistema di voto: la ''pronta approvazione della legge elettorale costituisce uno dei punti qualificanti dell'accordo Renzi-Berlusconi, al quale Fi si e' sinora lealmente attenuta, malgrado le frequenti provocazioni da settori del fronte avverso. E' necessario che il presidente Renzi mostri adesso la sua credibilita' e la sua determinazione sul punto''.

''La legge elettorale, soprattutto in questo clima -sottolineano Brunetta e Romani- va posta in sicurezza subito. Basta una settimana. Se cosi' sara', sulle riforme condivise continuerà ad avere il nostro leale rispetto''. Anche Giovanni Toti, consigliere politico di Berlusconi, fa sentire la sua voce, via twitter: ''Forza Italia e' per le riforme. Senza dubbi. Noi rispettiamo i patti. Il Pd riesce a fare altrettanto?''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza