cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Riforme: Giannini, Ddl governo su Senato inconsueto, serve riflessione

31 marzo 2014 | 12.40
LETTURA: 1 minuti

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - "E' un po' inconsueto che sia il governo a presentare una proposta di legge su questo tema. Serve che il Parlamento ne discuta per ritoccare e migliorare alcuni aspetti”. Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini a Radio città futura a proposito della riforma del Senato.

"Anche se non credo che il verbo 'aspettare' appartenga al vocabolario del presidente del Consiglio che ha fatto della rapidità, oltre che dell'efficacia, la chiave del successo di questa fase politica e su cui noi lo seguiamo –ha aggiunto l'esponente di Scelta civica– se il metodo diventa anche l'obbiettivo può rivelarsi pericoloso”.

Sottolineando la necessità di “qualche momento di riflessione e maturazione in più”, il ministro ha suggerito a Matteo Renzi “di non farne una questione di calendario: meglio non confondere l'irrinunciabile dibattito parlamentare con la manfrina di chi non vuole cambiare le cose. Il premier –ha concluso la titolare dell'Istruzione- non cada nella trappola di chi fa finta che tutto cambi perché nulla cambi”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza