cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 05:30
Temi caldi

Riforme: Lanzetta, con ddl istituzioni piu' vicine ai territori

31 marzo 2014 | 20.00
LETTURA: 1 minuti

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - “Si tratta di un disegno di legge che renderà le nostre istituzioni più efficienti e moderne. Risponde alle esigenze dei cittadini che ci chiedono uno Stato più leggero e più vicino ai territori, con la nascita del Senato delle Autonomie e l'ingresso in parlamento di presidenti di Regione, dei sindaci e di rappresentanti dei consigli regionali”. Lo dichiara il ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, in merito al ddl costituzionale approvato oggi dal consiglio dei ministri.

“Con questo disegno di legge si riuscirà inoltre a porre fine alla conflittualità tra Stato e Regioni che si era creata con la legislazione concorrente prevista dalla precedente riforma del titolo V del 2001 – sottolinea il ministro - Si definiscono infatti con maggiore precisione gli ambiti di competenza legislativa da un lato dello Stato dall'altro delle Regioni superando le duplicazioni che in questi anni hanno creato continue incertezze”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza