cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 09:20
Temi caldi

Riforme: Russo (Pd), Senato campo minato, Renzi si confronti

31 marzo 2014 | 20.13
LETTURA: 1 minuti

problemi non da Pd ma da Fi, Ncd, Sc - a maggior ragione premier ci ascolti

Roma, 31 mar. (Adnkronos) - "Una cosa mi è dispiaciuta: vedere avvicinati quei 25 senatori ai frenatori, alla casta conservatrice. Non è così. Noi vogliamo aiutare Renzi a sminare il campo parlamentare dove i problemi non mancano. E non vengono dal Pd. Vengono da Fi, Ncd, Scelta Civica". Lo dice all'Adnkronos il senatore del Pd, Francesco Russo, tra i firmatari del 'documento dei 25' sulle riforme.

Nel merito del ddl sulle riforme, varato oggi dal Cdm, Russo e altri senatori hanno alcune "modifiche da suggerire, dei miglioramenti" ma, assicura, "non c'è alcuna volontà di frenare. E lo dico forte del fatto che la settimana scorsa sono stato il relatore del ddl Delrio...".

"Diverso è il fatto che ci sarà bisogno di affidare ai senatori il compito di trovare un accordo bipartisan sulle riforme perchè, come si vede in queste ore, c'è il grave rischio che su questo provvedimento si scarichino altre tensioni, legate magari al Jobs Act o all'Italicum. Basta vedere le dichiarazioni di Quagliariello, Giannini, Monti e la presa di posizione di Forza Italia", osserva Russo. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza