cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 15:55
Temi caldi

Cgil: Nicolosi, da Scudiere arroganza, non sono leader minoranza (2)

04 aprile 2014 | 13.47
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos/Labitalia) -Diversamente è andata al Sud, sottolinea Nicolosi. "Faccio invece fatica a comprendere, e il mio è un faccio fatica retorico, come sia possibile -sottolinea- che proprio nelle regioni del Sud, dove la disoccupazione è altissima non si comprenda la valenza di un emendamento come il nostro, che punta a superare gli effetti dell'allungamento dell'età pensionabile imposti dalla riforma Fornero, e che non è riuscito comunque a raggiungere la maggioranza. E per effetto del voto al Sud -continua Nicolosi- i miei emendamenti non raggiungono la maggioranza per 50mila voti, fermandosi al 46,5% a livello nazionale. Ma -ribadisce Nicolosi- vedendo il risultato ottenuto nelle regioni che rappresentano la maggioranza degli iscritti alla Cgil, rivendico che i miei emendamenti sulle pensioni sono maggioranza tra gli iscritti del sindacato".

Nonostante ciò, conclude però Nicolosi, "io continuo a lavorare per l'unità della Cgil, ma vanno riconosciute le sensibilità e le pluralità presenti nell'organizzazione, con l'arroganza e le prepotenze".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza