cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 22:05
Temi caldi

Edilizia: Gruppo Impreme, a Tivoli rispettate tutte le regole (3)

06 maggio 2014 | 16.15
LETTURA: 1 minuti

Portoghesi,

(Adnkronos) - A fronte degli esposti presentati da Wwf e Italia Nostra, l’Unesco ha inoltrato al ministero dei Beni Culturali richieste di chiarimento. Per il gruppo Impreme, la questione si fonda su un equivoco sostanziale: quelle dell’Unesco riguardo la “zona cuscinetto” sono indicazioni non vincolanti che non prevedono un raggio preciso entro il quale è vietato costruire. “L’obiettivo del progetto avviato nel 2008 - spiega Paolo Portoghesi - è stato fin da principio la correzione del margine dell’insediamento che si attesta su via Galli, un insediamento misto di costruzioni industriali e di unità residenziali che si presenta alla vista in modo disordinato, offrendo ai visitatori di Villa Adriana un’immagine degradata e confusa della città di Tivoli.

Rispetto al progetto precedente, "sono state sensibilmente diminuite la cubatura e l’altezza massima degli edifici - continua Portoghesi - che ora non supera quella dell’antico casale presente nella zona. I diversi corpi di fabbrica sono stati inoltre trasformati da rettilinei in circolari, per rendere il nuovo margine più complesso e variato e rispettare, in qualche modo, la morfologia curvilinea di Villa Adriana”.

In accordo con il Comune sarà realizzata un’ampia area verde lungo il margine costruito che il nuovo quartiere non avrebbe schermato: in questa zona, che affaccia direttamente verso il monumento, verrà realizzato un Belvedere orientato verso il godimento della vista caratterizzata dalla presenza di cipressi e olivi che nel XVIII secolo dettero una nuova impronta al paesaggio di Villa Adriana. Tra il Belvedere e il nuovo insediamento è previsto un altro appezzamento di circa 21.000 metri quadrati da utilizzare come orto botanico sperimentale, in cui coltivare le essenze che un tempo si trovavano all’interno della Villa imperiale.(segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza