cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 13:06
Temi caldi

Cina: editore di Hong Kong condannato a 10 anni di carcere

08 maggio 2014 | 10.16
LETTURA: 1 minuti

voleva pubblicare libro su presidente Xi, e' accusato contrabbando vernice

Pechino, 8 mag. - (Adnkronos/Dpa) - Un editore di Hong Kong è stato oggi condannato in Cina a dieci anni di carcere per contrabbando di vernice. Ma i suoi sostenitori ritengono che la condanna sia in realtà finalizzata ad impedire la pubblicazione di un libro sul presidente cinese e presidente del partito comunista Xi Jinping.

Il tribunale di Schenzen, città meridionale al confine con Hong Kong, ha condannato Yiu Mantin per aver contrabbandato vernice dalla ex colonia britannica alla Cina. Yiu, un ingegnere a riposo sulla settantina, noto anche come Yao Wentian, è il fondatore della Morning Bell Press di Hong Kong. La casa editrice doveva pubblicare il libro "Il padrino cinese", un ritratto di Xi ad opera del dissidente cinese in esilio Yu Jie. Poco prima di recarsi a Shenzen lo scorso ottobre, l'editore aveva ricevuto una telefonata di minacce in cui gli si chiedeva di non pubblicare il libro, avvertendolo che in caso contrario vi sarebbero state conseguenze per lui e la sua famiglia, ha raccontato lo scrittore dissidente a radio Free Asia.

Il figlio dell'editore, Edmond Yiu, si è detto "scioccato" per la sentenza, parlando di "accuse ridicole". "Questa intera vicenda è una forma di persecuzione contro mio padre e continueremo a batterci contro di essa", ha detto a radio Free Asia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza