cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 22:05
Temi caldi

Alitalia: AF avverte, se Etihad ostile pronti a ridurre impegno/Adnkronos (2)

20 maggio 2014 | 19.39
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos) - "Etihad ha presentato delle condizioni all'ingresso Alitalia che sono estremamente simili alle nostre, se non piu' severe. Ora appartiene agli azionisti, ai poteri pubblici, alle banche e ai sindacati accettare queste condizioni", rimarca De Juniac. "Avevamo una partecipazione del 25%. Abbiamo rifiutato - sottolinea ancora - di sottoscrivere all'aumento di capitale perche' le condizioni poste da noi non sono state soddisfatte. Condizioni finanziarie, industriali e sociali. E quindi non abbiamo sottoscritto all'aumento di capitale e la nostra quota si e' diluita intorno al 6-7%".

L'ingresso di Etihad in Alitalia, comunque, rileva il numero uno del gruppo franco-olandese, "non potra' superare il 49% perche' si tratta di una compagnia extra europea". Ma anche in questo caso, l'attenzione è massima e i riflettori, in questo caso sono puntati su Bruxelles. "Non dubito che la Commissione Ue sorvegliera' molto da vicino gli investimenti che vengono da paesi non europei in compagnie europee per verificare che la nozione di controllo europeo sia rispetto in modo molto stringente".

A Bruxelles, aggiunge De Juniac, "chiediamo di mettere a punto uno strumento commerciale dei nostri interessi chiedendo ai paesi fuori dall'Unione Europea che vogliono entrare sul mercato con attori estremamente potenti di rispettare regole della concorrenza equa". Alla Commissione Ue, sottolinea, "chiediamo linee direttive per rispettare regole della concorrenza eque". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza