cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Fi: Rossi neo tesoriere, per statuto gestira' cassa e firmera' liste elettorali (2)

20 maggio 2014 | 19.40
LETTURA: 1 minuti

Art. 46 disciplina funzioni, ha anche rappresentanza legale e in giudizio

(Adnkronos) - Altra incombenza, quella degli affitti: 960mila euro l'anno per 12 anni; a tanto ammonta il contratto di locazione della sede di piazza San Lorenzo in Lucina (oltre 2500 metri quadrati al primo piano di palazzo Fiano), compreso l'appartamento di circa 300 mq per gli uffici amministrativi al terzo piano dello stesso edificio. L'articolo 46 dello statuto di Fi disciplina nel dettaglio le 'funzioni dell'amministratore nazionale', ordinario o straordinario che sia.

In base alla lettera delle norme Rossi ''ha la legale rappresentanza del movimento politico e lo rappresenta in giudizio''; ''svolge e coordina le attività necessarie per la corretta gestione amministrative del partito, esegue le delibere del Comitato di presidenza sulla gestione ordinarie e straordinaria''; ''predispone ogni anno il bilancio preventivo e quello esecutivo che saranno poi approvati dal Comitato di presidenza. Il tesoriere è tenuto a ''informare periodicamente il Comitato din presidenza riguardo la situazione conomico-finanziaria del movimento azzurro'' e ''gestisce i fondi destinati alle campagne elettorali e predispone i rendiconti richiesti dalla legge''. E' il ''solo autorizzato, in sede nazionale e locale, al deposito delle candidature e all'utilizzo del contrassegno elettorale'': ''svolge tale funzione per mezzo di procuratori speciali all'occorrenza nominati''.

Rossi avrà il 'potere di firma' in un momento difficile di Forza Italia, a pochi giorni del voto delle europee, quando circolano con insistenza le voci di una possibile 'diaspora azzurra', vale a dire, di un forte travaso di voti verso Beppe Grillo e Matteo Renzi. Berlusconi, raccontano, traccerà un bilancio solo il 28 maggio, quando si riunirà il Comitato di presidenza di Fi, dedicato all'analisi del voto. La riunione del principale organismo direttivo azzurro è prevista alle 14.30, con all'ordine del giorno: comunicazioni del presidente Berlusconi; l'analisi del voto e la convocazione dei congressi provinciali e delle grandi città per l'elezioni dei rispettivi coordinatori.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza