cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 10:29
Temi caldi

Ucraina: Napolitano, nella sua indipendenza sia ponte tra Ue e Russia

20 maggio 2014 | 19.38
LETTURA: 1 minuti

Roma, 20 mag. (Adnkronos) - L'Ucraina sia "non fonte di divisione ma ponte, nella sua indipendenza, tra Europa e Russia". E' uno dei passaggi del discorso pronunciato oggi da Giorgio Napolitano, in visita di Stato in Svizzera, davanti al Consiglio federale elvetico.

L'Osce, ha ricordato il capo dello Stato, "è oggi chiamata ad un difficile compito di mediazione nell'ambito della crisi ucraina. Una crisi che, oltre a porre drammatiche sfide alla stabilità e integrità dell'Ucraina, ha messo nuovamente in rilievo la necessità di individuare una chiave di lettura di lungo periodo dei rapporti tra Ue e Russia, e tra Mosca e i Paesi di quel che fu lo spazio sovietico".

Il governo italiano, il ministro degli Esteri ed io stesso -ha aggiunto Napolitano, rivolto al presidente della Confederazione svizzera Didier Burkhalter -seguiamo con estrema attenzione e fiducia la sua attività in seno all'Osce ed auspichiamo che, anche su questo delicato tema, la presidenza italiana dell'Unione europea possa contribuire a far meglio comprendere le complessità politiche, economiche e sociali dei nostri vicini orientali, favorendo una soluzione alla crisi e prevenendo il verificarsi di ulteriori tensioni in quell'area".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza