cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 21:30
Temi caldi

Reggio Emilia: droga killer, arrestati 6 spacciatori di eroina

23 maggio 2014 | 12.15
LETTURA: 1 minuti

Reggio Emilia, 23 mag.- (Adnkronos) - Sei tunisini finiti in manette con l'accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti, una trentina di giovani tossicodipendenti segnalati quali assuntori, migliaia di cessioni di eroina documentate. Sono questi i numeri del business dello spaccio di via Turri, a Reggio Emilia, portato alla luce dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Reggio Emilia in un'indagine avviata nell'estate dell'anno scorso, a seguito di alcuni decessi avvenuti per overdose da eroina.

Dopo un anno di indagini si è arrivati l’altra sera all’arresto di 6 tunisini, noti pusher di Via Turri. Gli spacciatori nascondevano le dosi nella cavità orale ed erano soliti cederle agli assuntori- podisti mentre correvano al parco. A seguito delle indagini, la Procura di Reggio Emilia ha chiesto ed ottenuto a carico dei pusher un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, non eseguita per alcuni giorni, trattandosi di persone senza fissa dimora, sino all'altra sera quando i militari li hanno rintracciati e arrestati.

Con l’accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti sono finiti in manette A.E.B.S., 20enne tunisino detto "Rami", H.K, 50enne tunisino e M.M., 32enne tunisino. Gli ultimi due sono stati localizzati a Reggio Emilia mentre "Rami" è stato arrestato a Scandiano (Reggio Emilia), ospite di un suo connazionale. Nell'ambito delle stesse indagini erano finiti in manette all'inizio dell'anno S.B., 25enne, M.M., 31enne e R.B., 33enne, tutti abitanti a Reggio Emilia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza