cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 21:49
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - L'interno (9)

29 maggio 2014 | 13.05
LETTURA: 1 minuti

Roma. "Nel centrodestra ci sono ferite aperte che andranno curate. La consultazione degli elettori potrebbe essere una buona medicina. Ripartiamo col piede giusto: torneremo rapidamente a vincere". Lo ha detto la portavoce del gruppo Forza Italia alla Camera, Mara Carfagna, intervistata da "Libero". L'esponente del movimento azzurro auspica che "nel centrodestra e innanzitutto dentro Forza Italia" vi sia "una assunzione generalizzata di responsabilità. Dobbiamo tutti entrare nell`ottica che non è più scontato vincere, che bisogna andare a riprendersi i voti uno ad uno: servono idee, programmi e una classe dirigente credibili e non perdere tempo in cose di piccolo cabotaggio"."Penso - aggiunge - che non si debba avere paura della gente: i nostri militanti vanno resi protagonisti e, attraverso una consultazione costante, lo saranno ancora di più. Abbiamo un leader, Silvio Berlusconi, ma da lui in giù a scegliere ogni singolo ruolo saranno iscritti ed elettori, cui chiederemo di esprimersi". E comunque "non abbiamo alcun complesso di inferiorità nei confronti del Pd o del suo leader. Il centrodestra può esprimere personalità dello stesso spessore, se non migliori. A Berlusconi va dato merito di avere costruito una classe dirigente a cui ha affidato responsabilità importanti, che ha maturato esperienza istituzionale e radicamento sul territorio: si tratta di valorizzarla e, allo stesso tempo - conclude -, aprire le porte a forze nuove, energie fresche". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza