cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 21:49
Temi caldi

Crisi: Squinzi, investire di piu'? Non facile farlo con numeri al lumicino

04 giugno 2014 | 13.11
LETTURA: 1 minuti

Roma, 4 giu. (Adnkronos) - Investire di più? "Non e' facile farlo quando la redditivita' aziendale e' ridotta al lumicino e quando il costo del lavoro aumenta in modo slegato dall'andamento della produttivita'". Cosi', indirettamente e senza mai citarlo, il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, risponde alle richieste che il Governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, aveva girato alle imprese.

I conti sono presto fatti: "il costo del lavoro e' aumentato del 20% negli ultimi 6 anni e zero invece la produttivita' con il risultato di altri 6 punti di competitivita' di costo lasciati alla Germania o 28 punti regalati alla Spagna", enumera.

E poi il clima, che non e' tra i migliori: "come si fa a lavorare e a fare impresa quando il profitto viene criminalizzato, quasi un disonore, anziche' il punto di arrivo e di partenza insieme per ogni attivita' imprenditoriale? O quando si vogliono distribuire le risorse prima ancora di averle prodotte". Solo un'impresa invece, conclude, "puo' investire, crescere e creare occupazione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza