cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Ucraina: Obama, paesi Nato insieme anche per liberta' paesi non membri

04 giugno 2014 | 13.05
LETTURA: 1 minuti

'non lasceremo mai soli Baltici, Romania e Polonia, ma anche paesi amici'

Varsavia, 4 giu. (Adnkronos) - Gli Stati Uniti non lasceranno mai soli i loro alleati dell'Europa dell'Est, non consentiranno violazioni della loro integrità territoriale. "Non si tratta solo di parole, ma di impegni inviolabili". Dalla Piazza del Castello di Varsavia, 25 anni dopo le elezioni che hanno segnato la vittoria di Solidarnosc e "l'inizio della fine del comunismo", il presidente americano Barack Obama lancia il suo messaggio alla Russia: gli Stati Uniti sono al fianco non solo dei loro alleati, ma di tutti i paesi che perseguono la libertà. "Non ci sono più sfere di influenza e imperi, ma non possiamo consentire alle grandi nazioni di prendersela con quelle più piccole. Non accetteremo l'occupazione russa della Crimea, o la minaccia alla sovranità dell'Ucraina".

"Come ci ricorda l'aggressione russa in Ucraina, i nostri paesi liberi non possono essere compiacenti quando si tratta del perseguimento della visione che condividiamo, un'Europa libera e in pace, dobbiamo essere al fianco di chi persegue la libertà".

L'aumento della presenza americana nei paesi dell'Est Europa "non ha lo scopo di minacciare qualunque altro paese, ma di difendere l'integrità territoriale dei nostri amici", quindi anche per aiutare paesi come l'Ucraina, la Georgia e la Moldova, ha precisato Obama. Ma gli Stati Uniti, ha subito precisato, non possono essere gli unici ad aumentare il loro impegno.

"Lo stesso devono fare gli altri paesi della Nato". "E' una responsabilità che abbiamo l'uno con l'altro. Stiamo insieme non solo per salvaguardare la nostra sicurezza, ma anche la libertà degli altri", ha aggiunto. "Stiamo insieme perché crediamo che i popoli e le nazioni abbiano il diritto di determinare il loro futuro, come gli ucraini". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza