cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 07:33
Temi caldi

Notizie Flash: 1/a edizione - Lo sport (3)

04 giugno 2014 | 13.09
LETTURA: 1 minuti

Lisbona. Portogallo pronto a giocarsi le sue chance al Mondiale in Brasile forte della presenza in rosa del Pallone d'oro Cristiano Ronaldo ma la Nazionale lusitana non è Cr7 dipendente. A dirlo è il ct Paulo Bento che conferma di avere un'ottima squadra a prescindere dall'attaccante del Real Madrid: "Dovremo prepararci al meglio ed essere competitivi anche senza Cristiano -spiega in una intervista alla Dpa Bento-. Ma, come è ovvio, con un giocatore come Ronaldo in squadra diventiamo una formazione ancora migliore".Il tecnico 44enne guarda poi alla fase a gironi dove il Portogallo incontrerà Germania, Ghana e Stati Uniti: "Sarà un girone equilibrato dove i tedeschi, con la loro qualità, partono favoriti. Come sempre la formazione tedesca punterà ad arrivare fino in fondo -spiega Bento-. Poi ci sono due Nazionali come Ghana e Usa che in termini di collettivo sono molto buone e con ottime individualità dal centrocampo in avanti con giocatori veloci e rapidi nelle verticalizzazioni, molto pericolose".Nonostante la concorrenza il ct del Portogallo resta fiducioso. "E' un girone difficile, dovremo essere al massimo per qualificarci ai sedicesimi ma noi possiamo giocarcela con chiunque. Le favorite restano Spagna, Germania, Brasile e Argentina, ma anche noi possiamo dire la nostra -sottolinea il tecnico che poi si focalizza sulla sfida del 16 giugno a Salvador contro i tedeschi-. Siamo convinti di potercela giocare, sarebbe meglio vincere anche se non ci garantirebbe il passaggio del turno, così come una eventuale sconfitta". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza