cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 23:28
Temi caldi

Matteotti: Grasso, la sua vita una lezione di onesta' e intransigenza

10 giugno 2014 | 19.19
LETTURA: 1 minuti

Roma, 10 giu. (Adnkronos) - "Giacomo Matteotti rimane un punto di riferimento della nostra storia, una luce che dal passato continua a illuminare il nostro presente e, per più ragioni, ad orientare il nostro futuro, una figura che può parlare a tutti e che per tutti, oggi, può rappresentare un messaggio di speranza e di progresso". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso, ricordando la figura del deputato socialista nel novantesimo anniversario del suo assassinio per mano fascista.

"La sua vita e la sua morte -ha sottolineato Grasso doppo aver ripercorso la biografia politica di Matteotti- costituiscono ancora una lezione di intransigenza e di onestà, insieme a quella dei molti altri che nel momento più buio sacrificarono tutto per la libertà, come Giovanni Amendola, Piero Gobetti, don Giovanni Minzoni. La sua storia è la testimonianza credibile e autorevole in difesa della libertà e del Parlamento".

"Il Parlamento era ed è -ha affermato la seconda carica dello Stato- il luogo della rappresentanza, il luogo in cui il Paese deve trovare la sua sintesi, il luogo, per usare le sue parole, in cui le plebi italiane, le plebi agricole, dovevano cessare di essere plebi e diventare popolo, consapevole, maturo, arbitro del proprio destino. La libertà del popolo è il fondamento della Nazione e della sua identità, per le quali lottare non è un'opzione, ma un dovere morale radicato nel senso della giustizia". Dopo un minuto di silenzio osservato dall'assemblea, un senatore per gruppo è intervenuto rendendo omaggio alla figura dell'esponente socialista.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza