cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 23:28
Temi caldi

Riforme: Boschi ottimista, ma scoppia caso Mauro/Il Punto (4)

10 giugno 2014 | 19.20
LETTURA: 1 minuti

Grillo, #Renzidimettiti smentita promessa ok riforme entro 10/6 - Toti, accordo regge

(Adnkronos) - E sulle riforme torna a 'graffiare' Beppe Grillo. Il leader M5S prende di nuovo di mira Renzi lanciando l'hashtag #Renzidimettiti che rimanda a un post sul suo blog firmato dal deputato grillino Riccardo Fraccaro. "Renzi - si legge - è stato sfiduciato da Renzi. Il presidente del Consiglio aveva dichiarato: 'Il primo voto sulla riforma del Senato entro il 10 giugno, oppure lascio e vado a casa'. Visto che la controriforma di palazzo Madama non è stata neppure avviata, Renzi deve fare subito le valigie".

"Naturalmente -prosegue Fraccaro sul blog di Grillo- è un bene che il ddl incostituzionale sulla riforma del Senato si sia arenato". Il M5S, ricorda il deputato grillino, "propone un pacchetto di riforme sul conflitto di interessi, sulla corruzione, sulla legge elettorale scritta dai cittadini, sui referendum senza quorum e sulle istituzioni pulite. Queste sono le vere riforme da attuare per abbattere il sistema marcio che sta saccheggiando il Paese e restituire efficienza alla politica, rimettendo al centro gli interessi dei cittadini. Noi siamo pronti a votarle subito, senza rinvii e giri di parole. E Renzi, dopo 100 giorni di governo, è pronto o ha esaurito le slide?".

Mentre Giovanni Toti, consigliere politico di Fi, conferma che il patto sulla riforme con il Pd reggerà ma sull'Italicum andranno riviste delle cose, in primis il ballottaggio: "Non abbiamo ancora fatto un'analisi del voto, ma non e' saltato nulla" sulle riforme. "Sulla legge elettorale non abbiamo ancora ripreso in mano il dossier. Il sistema del doppio turno e del ballottaggio francamente e' poco rappresentativo con poca affluenza" alle urne.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza