cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 14:23
Temi caldi

Commercio: Federdistribuzione, piu' servizio con liberalizzazione orari (2)

17 giugno 2014 | 17.36
LETTURA: 1 minuti

(Adnkronos/Labitalia) - “Il settore del commercio al dettaglio nel suo complesso -ricorda- ha dimostrato di saper tenere anche in questo periodo di crisi: secondo i dati di Movimprese il numero di imprese registrate a marzo 2014 è pari a 865.820, in calo solo di 754 unità, pari allo 0,1%, rispetto al marzo 2013”.

“Ciò non significa che -fa notare Cobolli Gigli- l’intero settore non stia attraversando un periodo complicato: la riduzione dei consumi ha avuto un impatto forte sui fatturati delle imprese, grandi o piccole che siano”.

“Un gran numero di imprese -avverte- hanno chiuso e altrettante hanno aperto, anche con operatori stranieri. Il dettaglio più tradizionale e meno innovativo sta soffrendo, ma lo spostamento degli acquisti verso la dmo è iniziato da decenni e la crisi spinge le famiglie verso i punti vendita nei quali può trovare maggiore convenienza. E’ la crisi quindi che sta avendo effetti sulle dinamiche del settore, non certo la liberalizzazione degli orari”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza