cerca CERCA
Giovedì 06 Ottobre 2022
Aggiornato: 22:05
Temi caldi

Agricoltura: al via 'Vetrine promozionali' e il marchio 'QS Sicilia'

23 giugno 2014 | 15.14
LETTURA: 1 minuti

Due strumenti dell'assessorato regionale per promuovere e tutelare le eccellenze agroalimentari siciliane

Palermo, 23 giu. (Adnkronos) - "Due strumenti coerenti e complementari che mirano a dare certezza al consumatore circa la provenienza, la tracciabilità e la sicurezza alimentare dei prodotti provenienti dalla nostra Regione ma anche a proteggere i prodotti siciliani da alterazioni, sofisticazioni e potenziali truffe". Così l'assessore regionale all'Agricoltura Ezechia Reale ha commentato il lancio del progetto pilota "Vetrine promozionali e punti mercatali di vendita diretta dei prodotti agroalimentari siciliani" e la nascita del "Marchio regionale Qualità Sicura Sicilia". Le due iniziative sono state presentate oggi, durante una conferenza stampa presso la sede dell'assessorato regionale.

Il progetto "Vetrine promozionali e punti mercatali", ha spiegato l'assessore all'Agricoltura, "vuole essere un contributo a sostenere nuove logiche di commercializzazione dei prodotti siciliani puntando sulla qualità e non sulla quantità. Se le vetrine - ha aggiunto - si riveleranno una strategia vincente potranno essere replicate anche all'estero". Il progetto, il cui bando sarà visionabile sul sito della Regione, prevede la realizzazione di tre punti vendita che, sulla base dei progetti presentati, verranno individuati nel territorio nazionale ed attraverso i quali verrà realizzata la vendita diretta dei prodotti dell'agroalimentare siciliano. I prodotti dovranno appartenere ad una delle cinque filiere individuate (frutta; ortaggi; olio e vino; prodotti di allevamenti; altri prodotti trasformati) e le vetrine dovranno avere "un layout omogeneo che riporterà i colori della Sicilia e che - ha spiegato Rosaria Barresi, dirigente denerale del dipartimento Agricoltura - dovrà suggestionare il cliente-consumatore evocando in lui sapori e odori di Sicilia". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza