cerca CERCA
Lunedì 26 Settembre 2022
Aggiornato: 20:54
Temi caldi

Salute: 'happy hour' piace a 14 mln di italiani, Milano capitale (2)

06 maggio 2014 | 16.03
LETTURA: 1 minuti

La nutrizionista, con la crisi anziani a rischio

(Adnkronos Salute) - In tempi di crisi, inoltre, l'happy hour diventa anche un'occasione per mangiare e bere a poco prezzo. "Non sono più solo i giovani che lo frequentano - segnalano i promotori dell'aperitivo sano - A causa della crisi economica, gli anziani che riducono quantità e qualità degli acquisti alimentari sono infatti saliti di 12 punti percentuali (Rapporto Istat 2013) e molti si ritrovano costretti a frequentare i locali dei giovani, attratti dal ricco buffet a un costo compreso tra i 6 e i 10 euro". Per Evelina Flachi, specialista in Scienza dell'alimentazione e docente all'università degli Studi di Milano, "sono dati che si fanno sempre più impressionanti e incidono fortemente sulla salute dei nostri anziani, costretti a tagliare persino su voci vitali come quella relativa all'alimentazione. E' assolutamente necessario fare di tutto per tornare a una corretta dieta mediterranea, in grado di prevenire malattie cardiovascolari, diabete, obesità e tumori".

"Dobbiamo adottare misure di prevenzione - afferma Mantovani - soprattutto se pensiamo che l'obesità giovanile si associa a un elevato rischio di gravi malattie quali diabete, ipertensione, ictus e cardiopatie in età adulta. L'implementazione di interventi combinati di prevenzione dell'obesità, dal miglioramento della qualità della dieta alla maggiore attività fisica, consentirebbe di evitare tra 50 e 75 mila morti per malattie croniche ogni anno. Sono convinto che l'inaugurazione dell'aperitivo sano sia un primo passo importante".

"L'idea di portare il tema della salute e del benessere a tavola dentro il rito giovanile, ma non solo, dell'aperitivo - sottolinea Alfredo Zini, vice presidente nazionale Fipe-Confcommercio - è un fatto di cui va dato merito all'assessore alla Salute della Regione Lombardia e agli imprenditori del nostro settore, che sapranno promuovere e valorizzare questa nuova offerta anche in funzione dei modelli culturali e alimentari di cui saranno portatori i visitatori di Expo 2015".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza