cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 12:41
Temi caldi

Lombardia: Asl Lecco, convegno su malattie a trasmissione alimentare

30 maggio 2014 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

Lecco, 30 mag. (Adnkronos Salute) - E' in programma giovedì 5 giugno all'Auditorium-Casa dell'Economia di Lecco il convegno organizzato dall'Asl sul tema 'Focus su E. coli produttori di Shigatossine (Stec)'. Nonostante l'E. coli sia un comune abitante dell'intestino e abbia un ruolo fondamentale nel processo digestivo - informa l'azienda sanitaria in una nota - ci sono situazioni in cui può provocare malattie nell'uomo e negli animali. Questo perché alcuni ceppi possono produrre le tossine responsabili della grave diarrea e del danno renale nei pazienti in cui l'infezione esita nella sindrome emoliticouremica.

I geni che producono le shigatossine - continua l'Asl di Lecco - non sono geni batterici, bensì geni originati da fagi che infettano le cellule batteriche: quando un fago, contenente geni che codificano per le shigatossine, infetta una cellula di E. coli, quest'ultima diventa patogena per l'uomo. La vasta epidemia di infezione da E. coli O104:H4 verificatasi in Europa nel corso del 2011, legata al consumo di germogli vegetali prodotti da semi di fieno greco contaminato, come pure quella più contenuta, ma più vicina a noi, attribuibile a un ceppo O 26 in Puglia, ha drammaticamente ripuntato i riflettori sulle malattie trasmesse da alimenti. Si è evidenziata, inoltre, la difficoltà di governance di questi eventi da parte di istituzioni pubbliche, autorità sanitarie e organismi tecnico-scientifici, il cui superamento passa anche attraverso la disponibilità di laboratori dotati di capacità diagnostiche flessibili.

Le diverse criticità emerse nel corso degli episodi epidemici - continua l'azienda - hanno evidenziato come soltanto la condivisione del know-how da parte di ciascun specialista possa fornire le capacità necessarie per affrontare con rapidità e appropriatezza le sfide poste dalle infezioni associate a questi patogeni. In questa logica il convegno si pone l'obiettivo, attraverso la focalizzazione degli aspetti principali collegati alle infezioni da Stec, di creare i presupposti per superare, a livello locale, la 'compartimentalizzazione' che attualmente esiste tra chi si occupa del problema. L'efficace circolazione delle informazioni tra stakeholders permette di prevenire e, se caso, affrontare in modo congiunto eventuali emergenze.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza