cerca CERCA
Martedì 16 Luglio 2024
Aggiornato: 10:50
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Fino a sabato piena primavera, poi cambia tutto: meteo della settimana

Una perturbazione intensa potrebbe arrivare dall’Atlantico, saltando però ancora una volta il siccitoso Nord-ovest

Fino a sabato piena primavera, poi cambia tutto: meteo della settimana
22 marzo 2023 | 08.36
LETTURA: 2 minuti

Dopo un inizio di primavera caldo e soleggiato, una perturbazione intensa potrebbe arrivare dall’Atlantico, saltando però ancora una volta il siccitoso Nord-ovest. Nel dettaglio, la primavera appena iniziata porterà bel tempo fino a sabato disturbato solo a tratti da nubi compatte in Liguria e alta Toscana, da qualche foschia notturna e costiera e locali addensamenti diurni sui monti. Insomma, facendo una media, il tempo sarà comunque bello per più giorni, ma ovviamente siccitoso fa sapere Lorenzo Tedici, meteorologo del iLMeteo.it.

Le precipitazioni arriveranno, veloci, dalla giornata di domenica a iniziare dall’arco alpino con qualche nevicata oltre i 1200 metri: la dama bianca sarà perlopiù abbondante solo sui rilievi di confine con Svizzera ed Austria. Pioverà al Nord dunque? No, in realtà i fenomeni saranno effimeri e si sposteranno subito verso il Centro-Sud dove invece avremo un carico di maltempo. Addirittura tra lunedì e martedì rientreremo per un po’ nella stagione che ci ha appena lasciati: arriverà l’inverno sul versante adriatico con nevicate fino a 500-700 metri e un crollo termico da lunedì a mercoledì di almeno 10 gradi. Il passaggio dovrebbe essere veloce e lasciare strascichi sul basso adriatico per qualche ora in più, ma in generale poi ritornerà la primavera.

Purtroppo, tranne qualche fenomeno rapidissimo al Nord, non arrivano buone notizie per le zone colpite dalla siccità, neanche nella Giornata mondiale dell’Acqua. La siccità è sempre più un gravissimo problema, non solo dell’Africa come accadeva fino a qualche decennio fa, ma anche dell’Europa e di molte altre zone del Pianeta.

ILMeteo.it ricorda che paesi come Svizzera, Germania, Francia, e anche il Nord Europa, soffrono, sempre più spesso insieme all’area mediterranea, di estrema carenza di acqua dalla fine del secolo scorso. La Giornata mondiale dell’Acqua, ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, vuole proprio evidenziare quest’anno il legame tra acqua e cambiamenti climatici: purtroppo come sappiamo esiste una diretta relazione tra riscaldamento globale e siccità, con sempre più acqua che evapora, prolungate e frequenti ondate di calore, scarsità di neve sulle montagne in inverno e crisi dei ghiacciai, solo per citare le principali relazioni tra la mancanza dell’oro blu, l’acqua, e il Global Warming.

L’Italia, in questo triste panorama, è in prima linea, purtroppo: dalla fine del 2021 le piogge sono risultate grandi assenti, in particolare al Nord dove addirittura quest’inverno è caduta meno neve del già avaro e secco 2021-22.

Oggi, mercoledì 22 marzo - Al nord: locali nebbie, cielo sereno o poco nuvoloso con clima primaverile. Centro: cielo a tratti velato. Sud: nubi irregolari.

Domani, giovedì 23 marzo - Al nord: bel tempo salvo pioviggine in Liguria. Al Centro: soleggiato salvo nubi marittime in Toscana. Al sud: sole e più caldo.

Venerdì 24 marzo - Al nord: piogge sulle Alpi, sole altrove. Al Centro: soleggiato, nubi sparse in Toscana. Al sud: sole e ancora più caldo.

Tendenza - clima primaverile, rare piogge se non qualcuna sulle Alpi e in Liguria; caldo estivo in Sicilia con 26-28°C nel weekend, mentre peggiora da domenica al Centro-Nord. iLMeteo.it

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza