cerca CERCA
Lunedì 22 Luglio 2024
Aggiornato: 19:14
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Purgatori, oggi i funerali: da Saviano al magistrato Di Matteo folla di amici e colleghi

Ad accogliere il feretro i tre figli, l'ex moglie e la compagna. Don Walter Insero: "Sempre alla ricerca della verità"

(Fotogramma)
(Fotogramma)
28 luglio 2023 | 12.26
LETTURA: 2 minuti

Folla di amici e colleghi, ma anche gente comune che ne apprezzava scritti e programmi tv, alla Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo a Roma per i funerali di Andrea Purgatori. Ad accogliere il feretro, portato all'interno da un picchetto dei Vigili del Fuoco ("perché era in una caserma dei Vigili del Fuoco che trascorreva le sue serate all'inizio della carriera in attesa di notizie", ha spiegato il figlio Ludovico), i tre figli - Edoardo, Victoria, e Ludovico - l'ex moglie Nicole Schmitz e la compagna Errica Dall'Ara.

Tantissimi gli omaggi floreali al giornalista e autore, comprese le corone della Siae e dell'associazione dei famigliari delle vittime di Ustica. E tantissimi gli esponenti del mondo del giornalismo, della tv, del cinema e della società civile: l'editore Urbano Cairo, il direttore di La7 Andrea Salerno (tra coloro che hanno portato una testimonianza anche durante la cerimonia religiosa), il direttore del TgLa7 Enrico Mentana, Roberto Saviano ("Andrea ci ha insegnato che fare il giornalista significa saper scegliere da che parte stare, scegliere la verità con passione, rigore e senza paura", ha detto ai cronisti entrando in chiesa), Diego Bianchi in arte Zoro, Massimo Giletti, Massimo Gramellini, Luca Telese, Francesco Pannofino, Enrico Vanzina, Mogol, Laura Boldrini e il magistrato Nino Di Matteo.

Nell'omelia, don Walter Insero, rettore della basilica di Santa Maria in Montesanto, ne ha ricordato l'attività su più fronti, da giornalista, sceneggiatore, conduttore tv, scrittore, "sempre alla ricerca della verità". Durante la celebrazione hanno preso la parola anche i tre figli, commossi, nel ricordarne gli aspetti meno noti e più privati: "il grande cuore", "l'ansia, che era la paura di vedere soffrire le persone che amava", "il carattere burbero, che era un'armatura", "il protagonismo" nella vita professionale che non ha mai sottratto però la sua presenza in famiglia nei momenti decisivi. All'uscita dalla chiesa, un grande, ultimo applauso dei tanti presenti ha accompagnato la partenza del feretro.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza