cerca CERCA
Lunedì 15 Luglio 2024
Aggiornato: 03:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Salento, in fiamme litorale di Ugento: turisti in fuga dalle spiagge - Video

L'incendio, partito da Torre Mozza, ha aggredito la pineta. Evacuato un villaggio turistico

Salento, in fiamme litorale di Ugento: turisti in fuga dalle spiagge - Video
27 luglio 2023 | 20.16
LETTURA: 4 minuti

Continua a bruciare la Puglia. Un vasto incendio è divampato nel territorio di Ugento, in provincia di Lecce, nel Salento ionico. Le fiamme, partite da Torre Mozza e alimentate da un forte vento, hanno aggredito la pineta e sono avanzate fino a raggiungere Lido Marini, costringendo bagnanti e turisti ad allontanarsi dalle case vacanze e dalle spiagge. Danneggiate anche tre auto, mentre una parte di una struttura turistica è stata evacuata. Sul posto la Protezione Civile, il personale Arif (agenzia regionale opere irrigue e forestali), i Vigili del Fuoco e due Canadair.

"In relazione ai numerosi focolai di incendio che stanno ancora interessando il territorio della provincia, specie nella zona a sud la Prefettura di Lecce - si legge sul sito web dell'ufficio territoriale di governo - sta operando in stretto raccordo con le Forze di Polizia e con le componenti del sistema di Protezione Civile per coordinare le attività a salvaguardia della popolazione interessata e a tutela dei beni. Sono stati potenziati i mezzi per le attività di spegnimento, anche con il supporto aereo. La situazione è costantemente monitorata".

Un incendio si è sviluppato anche a Marina di Corsano, in provincia di Lecce, in una zona impervia affacciata sul mare. Ad andare in fumo macchia mediterranea di pregio. Il rogo si è sviluppato dal fronte mare verso l’interno. In fiamme oltre 10 ettari di territorio. Sono a rischio una cinquantina di ettari.

INCENDI SARDEGNA

Di nuovo “Alto”, così come risulta dal nuovo bollettino diramato dalla Protezione Civile regionale il pericolo di incendio che sarà “arancione” nella zona di Cagliari (e nella zona centrale della Sardegna) anche per la giornata di venerdì 28 luglio 2023. La pericolosità è caratterizzata dal colore arancione e le condizioni sono tali che, ad innesco avvenuto, l'evento, se non tempestivamente affrontato, può raggiungere dimensioni tali da renderlo difficilmente contrastabile con le forze ordinarie, ancorché rinforzate, potendosi rendere necessario il concorso della flotta statale.

INCENDI BASILICATA

Giornata molto impegnativa per i vigili del fuoco del comando provinciale di Matera che sono intervenuti per lo spegnimento di diversi incendi che hanno colpito soprattutto aree di macchia mediterranea, con le condizioni climatiche favorevoli delle temperature elevate e del forte vento. A Montalbano Jonico si è verificato l'incendio più pericoloso che ha richiesto anche l'arrivo di un elicottero per i lanci estinguenti dall'alto, oltre alle operazioni a terra da parte dei vigili del fuoco e degli operai del Consorzio di bonifica. Le squadre dei vigili del fuoco sono state impegnate anche a Matera in varie località (Venusio, strada provinciale 50 verso Gravina in Puglia; Picciano B; in città nel rione Cappuccini nei pressi di via Casalnuovo) e a Scanzano Jonico. In qualche caso le operazioni sono ancora in corso. Ieri, invece, incendi a Timmari, in territorio di Matera, e a Marconia di Pisticci, in località Incoronata.

INCENDI SICILIA

Migliora la situazione in Sicilia. "Non mi pare che oggi ci siano fiamme nelle colline, sono state domate", ha detto il Presidente della Regione siciliana, Renato Schifani nel corso della conferenza stampa a Palazzo d'Orleans ricordando che "in questi giorni abbiamo contrastato una fase estremamente acuta, senza precedenti, con una temperatura che sfiorava i 50 gradi, io stesso ho trovato 49 gradi a Catania, con incendi dolosi. Una regione che ha avuto dei danni ma che rialza immediatamente la testa. Io ho voluto ringraziare personalmente la ministra Santanché per avere finanziato 10 milioni di euro, abbiamo dimostrato di essere un paese coeso",

DA DOMENICA 3.232 INTERVENTI EFFETTUATI DA VIGILI DEL FUOCO

Da domenica sono stati effettuati 3.232 interventi tra Puglia, Sicilia, Calabria e Sardegna, dai 9.846 vigili del fuoco che si sono alternati nelle operazioni di soccorso nelle 4 regioni appena citate. In Sicilia 1.414 gli interventi svolti per antincendio boschivo, il numero più alto tra le regioni del Sud: squadre al lavoro nel palermitano, in zona Altofonte, e in provincia di Catania a Belpasso e Valverde. In Puglia, dove sono stati effettuati 879 soccorsi per incendi di bosco e vegetazione, ancora attenzionata la situazione a Marina di San Cataldo (Lecce). In Calabria sono 727 gli interventi portati a termine. A Crotone squadre al lavoro lungo la SS 106 in località Le Castella a Isola di Capo Rizzuto.

Sono 212 gli interventi del Corpo nazionale in Sardegna. A Villagrande, nel nuorese, squadre stanno operando per spegnere un incendio di macchia mediterranea.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza