cerca CERCA
Lunedì 15 Luglio 2024
Aggiornato: 09:53
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Il basket bond ESG UniCredit e CDP supera 100 milioni

Con la seconda tranche in favore di PMI e Mid-Cap italiane, il primo programma di minibond legato a obiettivi ESG raggiunge un importante traguardo

Finanza green
Finanza green
01 settembre 2023 | 17.30
LETTURA: 3 minuti

In soli 8 mesi, da fine 2022 quando fu emessa la prima tranche di bond da 48 milioni di euro in favore di 8 aziende italiane, il basket bond ESG di UniCredit e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) ha superato quota 100 milioni. Il traguardo è stato raggiunto grazie alla seconda tranche da 53,5 milioni di euro in favore di altre 5 PMI e Mid-Cap italiane. Si tratta del primo programma di minibond italiano creato con l'obiettivo di sostenere gli investimenti di piccole e medie imprese attive in settori strategici dell'economia nazionale finanziando i loro piani di sviluppo sostenibile. Dunque, ad oggi il progetto ha sostenuto 13 imprese, mobilitando 101,5 milioni di euro in favore della sostenibilità. Ma non finisce qui. Entro fine 2023, infatti, è prevista l'emissione di una terza tranche di bond.

Le imprese che hanno ottenuto il sostegno con gli investimenti della seconda tranche di green bond operano in diversi settori, dal biotech al turismo, dall'efficienza energetica alla progettazione di reti di telecomunicazione. Le aziende hanno emesso minibond della durata di 6 anni con sottoscrizione avvenuta tramite una società veicolo, che a sua volta ha emesso titoli sottoscritti da UniCredit e CDP in quote di pari valore e in qualità di investitori istituzionali. Grazie al sostegno ricevuto le aziende si impegnano a migliorare il proprio punteggio di sostenibilità assegnato da un ente esterno, Cerved Rating Agency, che monitorerà l'operato delle imprese stesse a partire dal terzo anno dall'emissione.

Le imprese che hanno ottenuto il sostegno

Nel dettaglio scopriamo quali sono le cinque imprese italiane destinatarie dei finanziamenti derivati dalla seconda tranche di minibond sottoscritti da UniCredit e CDP sono. La prima è Sacco, azienda della provincia di Como, all'avanguardia nel biotech con particolare riferimento allo sviluppo e fornitura di colture microbiche selezionate destinate all'industria alimentare e farmaceutica. Il minibond emesso da 17,5 milioni di euro ha l'obiettivo di sostenere l'ampliamento delle linee dedicate alla produzione di microrganismi congelati. La seconda azienda è Ledoga di Cuneo, specializzata nell'estrazione di tannini naturali ricavati dal legno di castagno, il cui minibond da 15 milioni di euro è finalizzato a incrementare la capacità produttiva di tannini, sempre più in chiave sostenibile grazie a soluzioni di economia circolare come il riciclo degli scarti e l'integrazione di un impianto fotovoltaico al servizio del sito produttivo. CDS Holding, realtà di Forlì attiva nel settore del turismo, è la terza azienda che ha potuto emettere minibond, in questo caso da 10 milioni di euro. Samso, azienda milanese del settore dell'efficientamento energetico e mobilità sostenibile, ha emesso minibond per un valore di 8 milioni di euro per investimenti strutturali in nuovi impianti di produzione di energia green, stazioni di ricarica elettrica e impianti fotovoltaici in ambito di comunità energetiche. Infine, la perugina Eagleprojects che opera nel service di progettazione di reti per telecomunicazioni, ha emesso un bond da 3 milioni di euro per nuovi progetti che prevedono lo sviluppo di sistemi di computer vision, deep learning e automazione dei processi per la gestione attiva degli impianti di energia rinnovabile e delle infrastrutture idriche.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza