cerca CERCA
Lunedì 22 Luglio 2024
Aggiornato: 09:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Comunicato stampa

Granducato di Bracciano, così i piccoli borghi medievali conquistano turisti di tutto il mondo

Granducato di Bracciano, così i piccoli borghi medievali conquistano turisti di tutto il mondo
13 giugno 2023 | 10.08
LETTURA: 2 minuti

Cresce l’interesse dei visitatori per mete meno note ma ricchissime di storia, dall’Italia alla Spagna alla Francia

Roma, 13 giugno 2023 - Piccole cittadine, spesso abitate da poche centinaia di persone, ma ricchissime di storia e della memoria di un passato che le ha viste determinare gli equilibri dell’Europa. Sono borghi medievali, fortezze e magioni, che oggi attirano visitatori di tutto il mondo interessati a scoprire i legami e le trame tessute all’interno delle loro mura, dando impulso a un turismo sempre più consapevole ed esperienziale.

Un esempio è Labastide d'Armagnac, borgo medievale realizzato nel XIII secolo per il conte d’Armagnac nella regione dell'Aquitania, nel sud della Francia. Passeggiando nella piazza reale, ammirando gli edifici costruiti tutt’attorno, i portici e la chiesa di Notre Dame de l’Assomption non si può che fare un salto indietro nel tempo di secoli.

A Peniscola, poco più di 6.000 abitanti nella comunità autonoma Valenciana, in Spagna, invece, i visitatori ammirano l’imponente castello dei Templari, le cale e gli spettacolari affacci sul mare, consapevoli di trovarsi in un luogo emblematico della storia della cristianità. È qui, infatti, che dopo lo scisma d’Occidente (nel 1378 alcuni cardinali, contrari alla salita al soglio pontificio di Urbano VI, elessero un antipapa, Clemente VII, che pose la sua sede ad Avignone, in Francia) si rifugiarono gli antipapi Benedetto XIII e Clemente VIII, fino alla fine del cosiddetto Scisma aragonese, terminato nel 1429.

Se a Peniscola si sono giocate le sorti della cristianità, diverse cittadine italiane sono state protagoniste di snodi storici fondamentali. Bracciano, nell’alto Lazio, per esempio, nel 1481 accolse papa Sisto IV costretto ad allontanarsi da Roma per scampare alla peste. E sul fronte politico, fu ancora il Castello all’epoca di proprietà degli Orsini ad ospitare il re di Francia Carlo VIII, che marciava verso Napoli con le proprie truppe, tanto che il borgo fu poi assediato dall’esercito di papa Alessandro VI Borgia. Ed è proprio all’interno delle mura, in parte edificate per difendersi da quella rappresaglia, che sta prendendo forma Granducato di Bracciano, il progetto di accoglienza turistica diffusa promosso da Eurotime Italia. Nel borgo troveranno posto 12 suite lusso, un Boutique Resort con piscina, una trattoria tipica, un ristorante gourmet, un’enoteca con bistrò ed uno Champagne & D.J. Bar, che consentiranno ai visitatori di immergersi nell’atmosfera del borgo senza rinunciare ai servizi presenti in un hotel di lusso.

Contatti: Eurotime Italia

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza