cerca CERCA
Mercoledì 24 Luglio 2024
Aggiornato: 11:58
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Jonathan Safran Foer si trasferisce a Roma. Tutte le star che hanno scelto la Capitale - FOTO

Da Willem Dafoe ad Abel Ferrara passando per Matt Dillon ecco chi ha deciso di trasferirsi e perché

Jonathan Safran Foer (Fotogramma/Ipa)
Jonathan Safran Foer (Fotogramma/Ipa)
14 giugno 2024 | 18.45
LETTURA: 4 minuti

"Mi trasferisco a Roma con mia figlia Alba, che ha un anno e mezzo". Jonathan Safran Foer, autore di 'Ogni cosa è illuminata', 'Molto forte, incredibilmente vicino' ed 'Eccomi', lo ha annunciato in un'intervista a 'U', il nuovo mensile maschile di 'Repubblica'. Ha due figli dalla sua prima moglie, Cy (15) e Sasha (18), e ora con la sua nuova fidanzata Greta ha scelto di vivere nella capitale italiana, "perché lei è un po' italiana e portoricana, un po' irlandese ed ebrea. Roma è un'opportunità, abbiamo un sacco di amici lì. Roma è cosmopolita e intima, caotica e umana". Ecco le altre star che hanno scelto di vivere nella Capitale (FOTO).

Willem Dafoe

Foer non è il primo artista/intellettuale straniero a scegliere Roma. Uno dei più famosi che si può incontrare per le strade della capitale è Willem Dafoe, cittadino italiano dal 2018, marito di Giada dal 2005. Vive all’Esquilino, non lontano da dove per anni hanno vissuto Matteo Garrone e Paolo Sorrentino, ma ha anche una fattoria in campagna. Quest’anno è stato tra i protagonisti di 'Povere Creature', nel ruolo dello scienziato pazzo che “crea” Bella, il personaggio che ha fatto vincere l’oscar a Emma Stone. Ha da poco recitato in italiano nel film 'Finalmente l’Alba' di Saverio Costanzo.

Abel Ferrara

Un altro abitante dell’Esquilino, tanto da aver dedicato un film a Piazza Vittorio, è il regista Abel Ferrara, che aveva conosciuto Dafoe a New York, “ma siamo diventati amici quando ci siamo ritrovati in Italia”, raccontava nel 2023 al Taormina Film Fest. I due hanno lavorato insieme a sette film, tra cui quello su Pasolini, per citare un altro intellettuale romano “acquisito”. L’ottava collaborazione vedrà coinvolta anche Asia Argento, che considera Ferrara il suo maestro.

Matt Dillon

Esordio con Coppola, cresciuto nel “Brat Pack”, il gruppo di attori che negli anni Ottanta macinavano film a tema adolescenti ribelli, passato alla commedia brillante con “In & Out” e “Tutti pazzi per Mary”, Matt Dillon è fidanzato da molti anni con Roberta Mastromichele, attrice e coreografa romana, e ha fatto di Roma una seconda (e a volte prima) casa. Non si contano le sue foto nelle trattorie e pizzerie della città, è anche molto attivo in festival e rassegne cinematografiche.

Jumpa Lahiri

È una scrittrice nata a Londra da genitori indiani, ha la cittadinanza americana e un dottorato in studi rinascimentali. Dal 2011 Jumpa Lahiri, autrice di “Il destino nel nome”, vive a Roma con i due figli e il marito Alberto Vourvoulias-Bush. Parla e scrive perfettamente in italiano, tanto da aver pubblicato e tradotto libri direttamente nella lingua del Paese d’adozione.

Matt Baglio

Un altro scrittore, Matt Baglio ha reso famosa la storia di Tony Mendez, l’agente della Cia che ha poi ispirato il film “Argo” di Ben Affleck. Baglio ha scritto anche un libro sugli esorcismi “Il Rito”, da cui è stato tratto il film omonimo con Anthony Hopkins, le cui ricerche si sono svolte principalmente a Roma, dove passa buona parte dell’anno. Nato a San Diego, oggi lavora su romanzi e graphic novel.

Hanif Kureishi

Un altro scrittore, stavolta romano suo malgrado, è Hanif Kureishi. Si trovava a Roma in vacanza alla fine del 2022 quando è stato colpito da un malore che lo ha lasciato parzialmente paralizzato. Da allora, ha passato mesi nella capitale, aggiornando i suoi contatti attraverso un diario scritto grazie all’aiuto del figlio, in cui raccontava la vita in ospedale, i piccoli miglioramenti, il rapporto con il personale sanitario.

Quasi romani: Will Smith, Orlando Bloom, JJ Abrams

Negli anni si è favoleggiato di una serie di vip incantati dai dintorni di Roma: Orlando Bloom che compra una podere alla Giustiniana, zona nord immersa nel Parco di Veio, con tanto di pascoli; Will Smith che sbarca a Sermoneta, con vista sul castello Caetani e un ampio oliveto; il regista JJ Abrams che invece punta sul litorale di Sabaudia. Purtroppo, questi annusamenti immobiliari non sembrano essere andati in porto, ma sono serviti per scaltri mediatori a creare un po’ di “hype” internazionale intorno alla capitale.

Restano vere le proprietà di George Clooney, Richard Branson, Matthew Bellamy e Robert Pattinson sul Lago di Como, di Francis Ford Coppola e Helen Mirren in Puglia (tanto che girò “La Vacinada” con Checco Zalone), Sting nel Chianti, il regista messicano Alfonso Cuaron in Versilia, Elton John a Venezia, Colin Firth in Umbria. Venduta, causa divorzio, la proprietà Jolie-Pitt in Valpollicella.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza