cerca CERCA
Lunedì 06 Febbraio 2023
Aggiornato: 03:05
Temi caldi

Moda: a Milano è boom di creativi, nasce un designer ogni 2 giorni

24 febbraio 2017 | 13.19
LETTURA: 3 minuti

alternate text

La creatività della moda sceglie e nasce sempre di più a Milano. Secondo i dati della Camera di commercio di Milano, è il design a trainare la crescita del settore moda a Milano, città con 1.300 imprese, +7% in un anno e +22% in cinque. Circa 130 le iscrizioni nel 2016, una ogni due giorni. Le imprese della moda a Milano città sono quasi 10 mila tra design, produzione e vendita (+2% in un anno, + 4% in cinque).

E la Milano della moda si concentra nel Quadrilatero: in poche vie, sono 150 i brand di valore internazionale nella moda, che secondo i dati del registro imprese hanno la sede principale. Comunque, sceglie il centro un negozio di moda su tre in città. Vie dove la densità dei negozi dedicati alla moda, circa un negozio su quattro è il doppio della media cittadina, circa il 10%. Il business della moda porta nel territorio del milanese 1,7 miliardi al mese e un terzo viene dall’estero.

Con la Fashion week, affari anche per il turismo: l’ultima settimana della moda ha portato 17 milioni di euro in ricavi per le strutture alberghiere, secondo un'elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Res Str Global che si riferiscono all’ultima settimana di Milano Moda Donna e con maggiore impatto su alberghi centrali e di lusso.

“La moda - dichiara Federica Ortalli, presidente del Comitato imprenditoria femminile della Camera di commercio di Milano - è un settore che vede un importante ruolo assegnato alle donne: dalla guida delle imprese alla creatività, dalla realizzazione di oggetti rari e preziosi all'acquisto. Un punto di forza per il nostro sistema economico che è radicato nella nostra storia e capacità creativa. Ma anche uno stimolo per una crescita della partecipazione femminile nel mondo imprenditoriale: un obiettivo sempre più vicino anche in altri settori”.

“Le ‘high street’ commerciali milanesi - rileva Renato Borghi, presidente FederModaMilano (Confcommercio Milano) - sono sicuramente tra le vie più amate nel mondo: raccontano una storia, rappresentano un’icona e permettono ai moltissimi stranieri che raggiungono ogni anno Milano, di portare a casa anche un segno di identità e di cultura, oltre alla qualità dei prodotti made in Italy”.

E, dopo la Fashion Week iniziativa il business tra social e b2b per le imprese di moda. Il progetto, curato da Promos, azienda speciale per le attività internazionali della Camera di commercio di Milano, prevede, dopo un'accurata analisi di mercato, la promozione online dei prodotti su Social Media e su Fashion Magazine Online e a seguire, nel mese di maggio, l'organizzazione di incontri b2b con operatori selezionati di New York. Il percorso è rivolto in particolare alle aziende del settore moda e nello specifico i segmenti coinvolti sono: abbigliamento, accessori e calzature.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza