cerca CERCA
Lunedì 30 Gennaio 2023
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Torino: rinascono le Ogr, dove un tempo si aggiustavano i treni

03 marzo 2017 | 19.46
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Edifici delle ex Officine Grandi Riparazioni a Torino

Le Officine Grandi Riparazioni sono uno dei più importanti esempi di architettura industriale dell’Ottocento a Torino. Costruite tra il 1885 e il 1895, e adibite fino ai primi anni ‘90 alla manutenzione dei veicoli ferroviari, sono un insieme di grandiosi edifici a forma di H di oltre 20mila metri quadrati di superficie e 16 metri di altezza al colmo del tetto.

Nel 2013 la società consortile Ogr-Crt, detenuta per oltre il 50% dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, ha acquistato l’area da Rfi Sistemi Urbani, per riqualificarla sotto la guida della Soprintendenza e in stretta collaborazione con il Comune.

Effettuate imponenti opere di riqualificazioni degli edifici

Il prossimo lunedì 6 marzo, alle 11, al Teatro Carignano, il presidente della Fondazione Crt Giovanni Quaglia e il segretario generale Massimo Lapucci presenteranno le nuove Ogr: un luogo che diventa progetto, attivatore di cultura e innovazione per lo sviluppo del territorio.

Già sede di tre mostre per i 150 anni dell’Unità d’Italia, nel 2013 le Ogr hanno ospitato oltre 100 eventi di 'test' e circa 120mila visitatori in 5 mesi, con un’offerta eterogenea (attività espositive, concerti, arti visive, teatro, ecc.). Successivamente sono state chiuse al pubblico per l’avvio delle imponenti opere di riqualificazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza