cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Abbagnato in scena all'Opera con 'Annonciation' di Preljocaj

29 marzo 2017 | 20.42
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Eleonora Abbagnato (Foto Ufficio Stampa Ballo Teatro dell'Opera di Roma)

"Porterò in scena 'Annonciation' di Angelin Preljocaj, duo complesso, difficile, poeticissimo, emozioni allo stato puro. Un 'classico' del repertorio contemporaneo". E' quanto ha dichiarato Eleonora Abbagnato, etoile di Palais Garnier e direttrice del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma presentando oggi il trittico, comprendente anche 'The Concert' di Jerome Robins sulle note di Chopin e 'Cacti' di Alexander Ekman, creato su pagine scelte di Haydn, Beethoven, Schubert e Mahler, che debutta venerdì prossimo al Costanzi con repliche fino all'8 aprile. Accanto alla Abbagnato anche il sovrintendente del Teatro dell'Opera di Roma Carlo Fuortes e il regista e coreografo di origine albanese Angelin Preljocaj.

Ed ha poi ancora aggiunto la Abbagnato : "Preljocaj, Robins e Ekman sono creatori e coreografi indispensabili per far crescere la compagnia". "Il trittico che presentiamo al Costanzi -ha spiegato il sovrintendente Carlo Fuortes- fa parte della grande scommessa che questo teatro sta facendo sulla danza contemporanea".

"Mi ha sempre 'affascinato' l''Annunciazione' dal punto di vista pittorico. Un identico story board nei secoli", ha spiegato Angelin Preljocaj, che ritorna al Teatro dell'Opera di Roma dopo il successo, la scorsa stagione di 'Le Parc'.

Ed ha poi spiegato ancora: "Mi sono sempre chiesto come mai nessun creatore si fosse mai interessato a questo tema. L''Annunciazione' parla del corpo, della sua fisicità, in modo laico, carnale, religioso. Un corpo abitato da un altro essere umano... Dopo la prima a Parigi ricordo che la figlia di Nijinskij venne a salutarmi in lacrime. E a ringraziarmi. Mi raccontò che il padre avrebbe voluto portare in scena l''Annunciazione' con la compagnia dei Ballets Russes. Ma litigò con Diaghilev, abbandonò il complesso e del balletto non se ne fece più nulla".

Nessun appuntamento a Caracalla, storico palcoscenico dell'Opera per la stagione estiva, per la compagnia diretta da Eleonora Abbagnato. "Ma ci saremo, indirettamente -ha spiegato la direttrice della compagnia del Costanzi- molti dei miei danzatori parteciperanno alle rappresentazioni di 'Carmen'. E poi subito dopo in prova -ha annunciato- per preparare la serata 'Roland Petit' che debutterà in autunno".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza