cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 12:24
Temi caldi

Aborto Usa, Pelosi accusa Corte Suprema e Trump

24 giugno 2022 | 23.52
LETTURA: 1 minuti

"A causa di Donald Trump, del Partito Repubblicano e della loro supermaggioranza alla Corte Suprema, le donne americane hanno meno libertà delle loro madri"

alternate text

"Questa sentenza crudele è oltraggiosa e straziante. Ma non commettete errori: a novembre voteremo sui diritti delle donne e di tutti gli americani". Così in una nota la speaker della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, commentando la sentenza della Corte suprema che ha annullato la 'Roe v. Wade', che garantiva il diritto all'aborto.

"Oggi, la Corte Suprema controllata dai Repubblicani ha raggiunto l'obiettivo oscuro ed estremo del Gop di strappare alle donne il diritto di prendere le proprie decisioni sulla salute riproduttiva. A causa di Donald Trump, Mitch McConnell, del Partito Repubblicano e della loro supermaggioranza alla Corte Suprema, oggi le donne americane hanno meno libertà delle loro madri - afferma Pelosi in una nota - Eliminata ora la Roe, i repubblicani radicali stanno portando avanti la loro crociata per criminalizzare la libertà sanitaria. Al Congresso, i repubblicani stanno progettando un divieto di aborto a livello nazionale. Negli Stati, i repubblicani vogliono arrestare i medici che offrono cure riproduttive e le donne che interrompono una gravidanza. Gli estremisti del Partito Repubblicano minacciano addirittura di criminalizzare la contraccezione, la fecondazione in vitro e le cure post-aborto".

Ma la speaker della Camera assicura: "Mentre i repubblicani cercano di punire e controllare le donne, i democratici continueranno a lottare ferocemente per sancire per legge la Roe v. Wade".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza