cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 13:11
Temi caldi

Abruzzo zona arancione, Meloni: "Minacce governo inaccettabili"

07 dicembre 2020 | 15.02
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Foto Fotogramma

Nello scontro tra governo centrale e Regione Abruzzo sull'ordinanza del governatore Marsilio che ha 'decolorato' con qualche giorno di anticipo la regione, da rossa ad arancione, interviene Giorgia Meloni.

"Solidarietà al governatore dell'Abruzzo Marco Marsilio per le inaccettabili minacce ricevute dal governo. Ignobile l'accusa di irresponsabilità e di mettere in pericolo la salute dei cittadini: l'Abruzzo è stata, insieme all'Alto Adige, l'unica Regione ad aver anticipato l'ingresso in zona rossa prima della decisione del governo e che ha avviato uno screening massivo per individuare asintomatici e spegnere focolai sul nascere. E che ora può riaprire le attività in sicurezza perché i dati epidemiologici lo consentono", scrive in un post su Facebook la presidente di Fratelli d'Italia.

"I primi responsabili della diffusione del virus -aggiunge Meloni- sono Conte e i suoi ministri, che pontificano in tv ma non hanno fatto assolutamente nulla per fermare il contagio e aiutare famiglie e imprese in ginocchio. Lezioni da gente che pensa ai banchi a rotelle, al bonus monopattini, a nominare gli amici degli amici e che in piena pandemia discutono solo di poltrone e rimpasto e di aprire le porte all'immigrazione clandestina non le prendiamo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza