cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

"Accordi filiera centrali per frumento duro"

15 maggio 2019 | 17.36
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Xinhua)

"La necessaria valorizzazione del frumento duro nazionale deve andare di pari passo con l'altrettanto necessario miglioramento delle caratteristiche qualitative dello stesso". Così Cosimo De Sortis, presidente Italmopa-Associazione Industriali Mugnai d'Italia, nel corso dei 'Durum Days' organizzati e promossi da Assosementi, Cia - Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri, Alleanza Cooperative Agroalimentari, Compag, Italmopa, Unione Italiana Food, con Areté quale partner tecnico e la collaborazione del Crea.

"La nostra adesione al protocollo frumento duro, sottoscritto lo scorso anno dai principali attori della filiera, costituisce -ha continuato- una prima risposta alla necessità di avviare un percorso condiviso volto a superare le criticità strutturali della stessa. Ma è necessario che esso si traduca nella promozione di strumenti, quali gli accordi di filiera, in grado di fornire risposte concrete alle esigenze della produzione agricola e dell'industria della trasformazione".

"L'accordo raggiunto tra Confagricoltura e Italmopa, volto a garantire il corretto approvvigionamento dell'Industria in grano bio a prezzi remunerativi per la produzione agricola, costituisce -ha concluso- un esempio virtuoso della collaborazione pragmatica all'interno del comparto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza