cerca CERCA
Lunedì 06 Febbraio 2023
Aggiornato: 03:05
Temi caldi

Acquisto di bond da Paesi europei Alta Corte tedesca deferisce Bce a Ue

07 febbraio 2014 | 13.15
LETTURA: 2 minuti

alternate text

La Corte costituzionale tedesca ha deciso di deferire la Bce alla Corte europea per il programma "illimitato" di acquisti di Bond dei Paesi europei. Lo ha comunicato la stessa Corte, sostenendo che la Bce "sta agendo oltre il suo mandato di politica monetaria, in violazione del divieto di finanziamento monetario dei bilanci".

Accuse respinte dalla stessa Banca Centrale europea. ''La Bce prende atto dell'annuncio fatto dalla Corte costituzionale tedesca - si legge in una nota - e ribadisce che il programma Omt rientra nel suo mandato'', si legge in una nota. Il governo di Berlino, aggiunge la portavoce della cancelliera tedesca Angela Merkel, Christiane Wirtz, "prende nota con rispetto della decisione della Corte costituzionale" tedesca di deferire la Bce alla Corte di giustizia europea per il programma "illimitato" di acquisti di bond.

Intanto la Banca Centrale Europea ha pubblicato una bozza del regolamento del Meccanismo Unico di Supervisione bancaria (Ssm), in vista della sua adozione a partire dal prossimo novembre. Al tempo stesso l'Eurotower ha avviato una consulazione di quattro settimane sull'argomento: inoltre terrà in proposito un'audizione pubblica il 19 febbraio. Dalla bozza, che verrà finalizzata in un documento finale diffuso il prossimo 4 maggio, emerge un incremento dei poteri della Bce, inclusa la capacità esclusiva di ritirare le licenze agli istituti e una valutazione dell'acquisizione di asset. L'elenco delle banche più significative, che saranno oggetto della supervisione diretta dell'Eurotower, sarà diffusa a settembre e sarà rivista con cadenza annuale. Le altre banche, poco meno di 6mila, resteranno invece sotto il controllo delle autorità nazionali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza