cerca CERCA
Domenica 23 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:44
Temi caldi

Giornalisti: addio a Luca Pellegrini, critico musicale e cinematografico

24 settembre 2018 | 16.51
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Luca Pellegrini

Ha lavorato fino all'ultimo momento, nonostante la dura battaglia contro la malattia. Luca Pellegrini, giornalista, critico musicale e cinematografico, sacerdote, collaboratore di riviste e quotidiani, è morto ieri a Roma all'età di 59 anni. Pellegrini, nonostante la malattia, ha continuato a scrivere finché le forze glielo hanno consentito, seguendo le rassegne estive come il Rossini Opera Festival di Pesaro e gli spettacoli di Caracalla a Roma.

Era nato a Verona il 17 marzo 1959 e si era laureato in Lettere alla Sapienza di Roma. Collaborava con la rivista L’Opera, la Gazzetta del Mezzogiorno, il Corriere dell’Umbria, La Rivista del Cinematografo, il bimestrale 8 ½, Radio Vaticana. Negli anni passati aveva collaborato in qualità di critico cinematografico anche per l’Osservatore Romano e l’Avvenire, e come conduttore e collaboratore per Rai Radio Tre.

E’ stato tra i promotori del Festival del Cinema Tertio Millennio, organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, struttura con cui nel corso degli anni ha sempre collaborato, anche attraverso articoli e approfondimenti sulle pagine della Rivista del Cinematografo, che proprio sul nuovo numero di ottobre ospiterà – a sua firma – un servizio sul centenario di Leonard Bernstein, geniale compositore a cui si deve, tra le altre cose, il capolavoro 'West Side Story' che il prossimo 12 ottobre aprirà la stagione sinfonica 2018-2019 dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la bacchetta di Antonio Pappano.

Luca Pellegrini è stato inoltre membro della Commissione di selezione della Settimana Internazionale della critica alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia dal 2013 al 2015. A Torino nel 2015 ha fatto parte della giuria Fipresci. Come ufficio stampa, nel settore operistico e musicale, ha collaborato con moltissime istituzioni del nostro Paese, dal Teatro Comunale di Bologna, all'Accademia Chigiana di Siena, al Teatro dell'Opera di Roma, al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, all'Accademia Filarmonica Romana, al Festival Nuova Consonanza, al Festival Pontino di Musica. Ma ha anche curato l'ufficio stampa di diversi protagonisti della lirica, tra i quali Mariella Devia, Anna Caterina Antonacci, Roberto Frontali, Paolo Coni, Bruno De Simone.

Ha pubblicato saggi di approfondimento e interviste agli artisti per i programmi di sala delle principali istituzioni concertistiche e teatri d’opera italiani. Ha curato inoltre l’organizzazione di alcuni concerti di musica sacra per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il Teatro dell’Opera di Roma. La Fondazione Ente dello Spettacolo e la redazione della Rivista del Cinematografo e Cinematografo.it lo ricorderanno a Castiglione del Lago, dal 4 al 7 ottobre prossimi, in occasione dei 90 anni della Rivista.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza