cerca CERCA
Sabato 19 Giugno 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Aveva 79 anni

Addio a Nanni Galli, storico pilota di Formula 1

13 ottobre 2019 | 20.36
LETTURA: 2 minuti

Dopo l'ingaggio nel 1970 da parte della McLaren, è passato alla March, quindi alla Tecno, poi alla Ferrari, per sostituire un indisposto Clay Regazzoni, e infine alla Frank Williams Racing Car. Domani i funerali nel Duomo di Prato

alternate text

E' morto a Prato, all'età di 79 anni, dopo una lunga malattia, l'imprenditore Nanni Galli, ex pilota di Formula 1. Dal 1970 è stato un affermato pilota che riuscì anche ad arrivare alla Formula 1, dove ottenne come miglior risultato il nono posto al Gp del Brasile del 1973. Dopo l'ingaggio nel 1970 da parte della McLaren, è passato alla March, quindi alla Tecno, poi alla Ferrari, per sostituire un indisposto Clay Regazzoni, e infine alla Frank Williams Racing Car.

Nel 1974, dopo aver abbandonato la Formula 1, Galli guidò una Osella PA2-Abarth in due eventi sportivi, prima di dedicarsi al commercio. Prima dell'arrivo in Formula 1, fece il suo esordio in una gara di Formula 2 (il Gran Premio di Roma corso a Vallelunga) con una Brabham. Nel 1968 arrivò secondo nella Targa Florio e nella 500 km di Imola (in coppia con Ignazio Giunti).

Bolognese di origine (era nato il 2 ottobre 1940) ma pratese per tutta la vita, legato all'industria tessile per ragioni di famiglia, dopo l'addio alle corse Giovanni Giuseppe Gilberto "Nanni" Galli si dedicò all'attività imprenditoriale. Entrato nell'azienda tessile di famiglia, divenne uno dei distributori italiani del marchio statunitense Fruit of the Loom, sponsorizzando per un breve periodo la scuderia Williams.

Il sindaco Matteo Biffoni ha espresso il cordoglio dell'amministrazione comunale. "Una perdita importante e dolorosa per la città - ha affermato Biffoni -. La passione per i motori e la sua straordinaria storia di pilota che lo ha visto negli anni 70 gareggiare in formula 1, con i tanti successi di cui è stato protagonista, rimarranno sempre nei ricordi di chi lo ha vissuto e nelle testimonianze che ci ha lasciato"

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza